Consolidamento scarpate terrose, ecco a chi rivolgersi

Il consolidamento del suolo si riferisce al processo in cui il volume di un terreno saturo (parzialmente o completamente) diminuisce a causa di uno stress applicato. Il termine è stato introdotto da Karl von Terzaghi noto anche come “il padre della meccanica del suolo e dell’ingegneria geotecnica”. Terzaghi ha stabilito la teoria consolidamento monodimensionale e modificato la definizione del termine poiché è stato precedentemente associato (ed è ancora in geoscienze) con la compattazione dei sedimenti argillosi.

Quando viene applicato un carico in un terreno bassa permeabilità, viene inizialmente effettuata dall’acqua che esiste nella parte porosa di un terreno saturo. Questa pressione dell’acqua interstiziale in eccesso viene dissipata in acqua defluisce dai vuoti del suolo e la pressione viene trasferita allo scheletro terreno che viene gradualmente compresso. La procedura di consolidamento dura fino a quando la pressione dell’acqua interstiziale in eccesso viene dissipata.

L’incremento dello stress applicato che causa il consolidamento può essere dovuto sia a carichi naturali (es. Processi di sedimentazione), sia a carichi antropici (es. Costruzione di un edificio o di un rilevato sopra una massa di suolo) o anche alla diminuzione della falda freatica .

Durata del consolidamento

La durata del processo di consolidamento è un aspetto critico e dipende fortemente dalla permeabilità del terreno sottoposto al carico e dalle vie di drenaggio. In generale, il consolidamento in terreni sabbiosi è un processo rapido (che si verifica possibilmente immediatamente durante la costruzione) mentre il processo può durare molti anni o addirittura decenni in terreni argillosi.

La procedura di consolidamento è comunemente suddivisa in 3 fasi:

  1. Consolidamento iniziale: una rapida perdita di volume della massa del suolo associata all’applicazione di sollecitazioni esterne che comprimono l’aria all’interno dei vuoti del suolo.
  2. Consolidamento primario: Assestamento del suolo durante il quale la pressione idrica in eccesso viene trasferita allo scheletro del terreno.
  3. Consolidamento secondario: una procedura di assestamento successiva che si verifica dopo il consolidamento primario ed è associata a cambiamenti interni nella struttura del suolo mentre è sottoposto a carico pressoché costante.

Consolidamento scarpate terrose Uretek

Per contrastare la spinta delle terre e favorire il consolidamento scarpate terrose, Uretek ha progettato MicroAnchors, una nuova soluzione costituita da una serie di microancoraggi, disposti secondo una maglia regolare su superfici di manufatti contro terra, allo scopo di evitare spostamenti e deformazioni.

MicroAnchors rispetta i principi di rapidità, non invasività ed economicità alla base della filosofia del gruppo Uretek. Questi microancoraggi sono quindi molto versatili e particolarmente adatti ad opere esistenti, costituite per la maggior parte da strutture inadeguate a sopportare carichi puntuali e per le quali la non invasività e la rapidità dell’intervento sono requisiti prioritari.

 

 

Author: editor